Costruire un drone fai da te: assemblaggio

Costruire un drone fai da te: assemblaggio

21 Dic 2017 3 Di Admin A.

Nel precedente articolo abbiamo visto tutto ciò che ci occorre per costruire un drone fai da te.

Ora che abbiamo il materiale alla mano, possiamo iniziare ad assemblare tutti i pezzi del nostro drone, cominciamo!

 

costruire un drone

 

 

L’alimentazione

 

Per costruire un drone la prima cosa da definire è l’alimentazione di tutti i componenti, nello specifico:

 

– Regolatori (ESC)

– Scheda di controllo

– Motori (alimentati dagli ESC)

 

 

Esc

 

Gli Esc si alimentano a 12v DC e sono dotati di 6 cavi in tutto: 3 fasi per alimentare i motori da un lato, poi positivo, negativo e il cavo di controllo dall’altro lato.

 

Tutti i positivi e tutti i negativi dei 4 ESC andranno collegati ai rispettivi connettori della scheda di distribuzione dell’energia.

 

 

Il cavo di controllo dell’Esc, è a sua volta formato da 3 fili, collegati ad un connettore: Rosso (positivo), Nero (negativo), Bianco (segnale di controllo).

 

La scheda di controllo Crius AIO pro V2 è dotata di una serie di pin già predisposti per ospitare questo connettore, ma bisogna prestare attenzione, tra poco vedremo il perché.

 

 

Scheda di controllo

 

La scheda di controllo considerata per questo progetto, si alimenta a 5v.

 

Ritornando ai 3 fili di controllo degli ESC, effettuando una misurazione con il multimetro, possiamo notare che il positivo e il negativo ci forniscono una differenza di potenziale di 5v.

 

Proprio la tensione che ci serve per alimentare la scheda di controllo.

 

cavo di controllo

 


ATTENZIONE: Ogni Esc possiede il cavo di controllo che fornisce 5v in uscita. Quando andremo a collegare gli Esc sulla scheda di controllo, dovremo TAGLIARE il positivo di ognuno di essi, tranne che per uno.


 

Quindi solo un Esc dovrà alimentare la scheda, mentre degli altri collegheremo soltanto il cavo dedicato al segnale di controllo!

 

Non rispettando questa procedura oltre a rischiare di danneggiare sia la scheda che gli esc, non saremo in grado comunque di effettuare una corretta calibrazione del drone.

 

taglio cavi positivi esc

 

 

Motori e Sensi di rotazione

 

Com’è possibile immaginare, i restanti 3 cavi uscenti da un ESC vanno collegati alle 3 fasi dei motori in modo arbitrario.

Non consigliamo inizialmente di fare questa operazione utilizzando il saldatore a stagno in quanto c’è la possibilità che si debbano invertire due delle 3 fasi, al momento della configurazione.

 

Spieghiamo meglio quest’ultima affermazione:

 

4

Questi riportati in figura, sono i sensi di rotazione dei 4 motori collocati sul frame a configurazione “X” di un drone. Durante la fase di configurazione, che tratteremo nel prossimo articolo, una volta caricato il software sulla scheda di controllo, dovremo assicurarci che i motori rispettino questo preciso schema.

 

In caso contrario non sarà possibile stabilizzare il mezzo.

Dunque consigliamo di non saldare i cavi già in questa fase, ma di farlo alla fine, quando aggiungeremo le eliche.

 

 


Abbiamo dunque collegato: ESC, Scheda di distribuzione,Scheda di Volo e Motori. 


 

 

Collegamento della Ricevente

 

 

Per collegare la ricevente basta seguire il semplice schema riportato nella foto in basso.

Questa è una ricevente ad 8 canali, ciò significa che teoricamente possiamo controllare fino ad otto segnali diversi con cui ottenere funzionalità sul drone.

 

Per pilotare un quadricottero bastano, in realtà, quattro canali per effettuare le manovre fondamentali di pilotaggio per questo tipo di dispositivi.

 

Spiegheremo le funzionalità di questi quattro comandi nel prossimo articolo, per il momento limitiamoci al cablaggio.

 

collegamento della ricevente

 

 

Collegamento della batteria

 

Non ci rimane altro che la batteria, che andrà collegata sull’apposito connettore della Scheda di distribuzione dell’energia.

collegamento della batteria

 


 

Costruire un drone: configurazione di volo

 

Nel prossimo articolo vedremo come configurare la scheda CRIUS all in ONE, calibrare in modo opportuno i componenti ed effettuare il primo volo!

 

Seguici sulla nostra sezione dedicata alla dronistica: clicca qui!

 

dronistica


contattaci

 

 

 

Per qualsiasi informazione o dubbio nel costruire un drone fai da te, non esitare a contattarciclicca qui!